Foto portfolio gabriele forti

IL MIO BLOG

Sposarsi a Palazzone Circondati dai vigneti

Proseguendo il nostro itinerario, dopo aver visitato Celle sul Rigo e San Casciano dei Bagni, arriviamo a Palazzone che propone alle coppie di innamorati la chiesa di Santa Maria Assunta.
Salendo dal borgo attraverso una breve strada in salita costeggiata di cipressi, appena fuori dal centro abitato scorgiamo la facciata ben proporzionata della chiesa; un tempo sulla porta centrale si trovava un lunotto in cotto raffigurante la Madonna con due angeli, tolto successivamente per conferire più aria alla facciata. 
Al suo interno troviamo tre navate, con la centrale più ampia e formata da volte e archi a tutto sesto, le colonne quadrate e una balaustra al presbiterio. Le due cappelle laterali sono dedicate rispettivamente alla Madonna del Rosario (quella di sinistra) e a Sant’Antonio da Padova (a destra). Troviamo poi tre altari, uno alla sinistra dell’altare maggiore dedicato a Santa Maria Assunta  e uno alla destra dedicato a San Giuseppe. 
Vale la pena ricordare al suo interno la pala d’altare raffigurante l’Incoronazione della Vergine in Gloria dei Cieli e i La chiesa è ampiamente descritta nel libro di Don Gilberto Adriano Brizzi dedicato a Palazzone in cui si legge:
 
“L’altare maggiore cui fa da cornice un magnifico grande arco a tutto sesto, o arco trionfale, è sormontato da uno splendido Gesù in Croce donato dall’allora parroco Don Serafino Marchetti, il 25 Aprile 1920 […] Dietro l’altare vi è il coro, fatto nel 1741, con stalli di legno assai semplici, mentre sopra il coro, nella parete in fondo trovasi la cantoria illuminata da un finestrone tondo a vetri colorati con l’immagine della Madonna. La chiesa ha il battistero, presso la porta laterale sinistra, costruito in travertino di San Casciano dei Bagni, dono di Gino Sensani, uomo eclettico, rinomato scenografo anche del maggio musicale fiorentino […]. Presso la porta di destra, una nicchia murale racchiude la statua di San Vincenzo Ferreri, secolare devozione dei palazzonesi […]”
Fra le chiese dei borghi di San Casciano dei Bagni è forse l’unica situata al di fuori del centro abitato, cosa che la caratterizza soprattutto per il panorama da cui si gode al suo esterno. Con i vigneti a declivio che arrivano fino al paese tutto attorno uliveti e altri vigneti, lo sguardo si perde in lontananza sulle colline circostanti offrendo scorci bellissimi e suggestivi.
 
Se siete amanti del genere non perdete l’occasione di fare qualche foto in mezzo alle vigne, quasi un simbolo di questo piccolo borgo particolarmente vocato alla produzione di vino.
Se poi vi stuzzica l’idea perché non proporre un ricevimento in campagna in una delle meravigliose strutture del paese immerse nella natura e, mi raccomando…brindate con un buon vino delle cantine palazzonesi!
Leggi anche :

– UN MATRIMONIO A SAN CASCIANO. SCOPRI LE CHIESE PIĂ™ BELLE

– SPOSARSI A CELLE SUL RIGO; UNA PICCOLA GEMMA RICCA DI STORIA E POESIA CON AFFACCIO SULLA BELLEZZA DELLA VAL D’ORCIA PER UN MATRIMONIO REAL TUSCANY

CHIESA DI SANTA ELISABETTA SPOSARSI LUNGO LA VIA FRANCIGENA

DI BORGO IN BORGO LE CHIESE PIĂ™ BELLE DOVE SPOSARSI A SAN CASCIANO


SPOSARSI A VILLA VETRICHINA-SAN CASCIANO DEI BAGNI;


credit:

www.gabrieleforti.it
English EN Italian IT Spanish ES
error: Content is protected © Forti Gabriele PH !!